Aree di intervento

SOSTEGNO A PAZIENTI AFFETTI DA PATOLOGIE MEDICHE ACUTE O CRONICHE

Da cosa deriva

Il sostegno ad una persona affetta da una patologia medica acuta o cronica è importante fin dal momento della diagnosi perché più è improvvisa, inaspettata e grave più il momento della diagnosi stessa costituisce già di per sé un trauma psicologico difficile da metabolizzare.

La scoperta di una malattia crea importanti ripercussioni nella vita della persona in cui le proprie certezze, aspettative e progettualità di vita possono subire importanti cambiamenti. La malattia può portare a varie reazioni fisiche, psicologiche, emotive, relazionali e sociali.

Influiscono sui diversi vissuti:

  • tipologia di malattia
  • la modalità di comunicazione della diagnosi e il percorso di cura preventivato
  • esperienze precedenti dirette e indirette del paziente con malattie e ambienti di cura
  • aspetti psicologici e emotivi pregressi
  • capacità personale di adattamento alle situazioni stressanti
  • eventi psicosociali nella vita della persona concomitanti in quel periodo
  • supporto percepito da parte di familiari e amici

L’intervento psicologico è importante che segua le diverse fasi di elaborazione. Ci può essere una fase di rifiuto, confusione e destabilizzazione oppure ad esempio forte disagio con ansia, tristezza e rabbia. Quando la malattia è cronica la situazione è ancora più complessa.

La vita non è quello che dovrebbe essere… è quello che è … il modo in cui lo gestisci è ciò che fa la differenza

(Virginia Satir)

Come intervenire

La malattia cronica porta il paziente a dover affrontare diversi momenti difficili in cui è importante un sostegno continuativo che possa favorire il passaggio ad una sorta di adattamento personale per poter affrontare e vivere la malattia giorno per giorno.

La malattia cronica può essere caratterizzata da sofferenza continua e da una visione diversa di se stessi rispetto a prima della diagnosi.
Spesso ci si vede fragili, deboli, malati fino ad identificarsi con la malattia stessa fino ad arrivare a volte a non vedersi più persone con i propri ruoli, rapporti familiari e sociali etc ma solo malati. Talvolta è complesso il percorso per ridefinire l’immagine di sé in modo da creare una nuova quotidianità comunque appagante e soddisfacente. A volte si inizia proprio anche solo dal poter credere che sia possibile trovare un modo per vivere.
È importante lavorare sul concetto che la persona non è la propria malattia. La patologia cronica è solo una parte di sé e non il tutto. Concetto razionalmente logico ma difficilissimo da elaborare veramente emotivamente. Bisogna riconoscere i propri bisogni, accettarli e dargli spazio e dare importanza a tutti i contesti di vita.

Il sostegno psicologico può essere allargato anche ai familiari che sostengono il paziente per capire come affrontare psicologicamente insieme la malattia, ognuno con le proprie energie e risorse.

Tutti i contenuti presenti hanno scopo puramente informativo. Non possiedono quindi alcuna funzione diagnostica o terapeutica. Contattami per qualsiasi approfondimento.

Altre aree di intervento

Crescita personale e autostima

Crescita personale e autostima

Scopri

Sostegno nelle diverse fasi di vita e cambiamento

Sostegno nelle diverse fasi di vita e cambiamento

Scopri

Stress scolastico e universitario

Stress scolastico e universitario

Scopri

Stress lavorativo e mobbing

Stress lavorativo e mobbing

Scopri

Difficoltà relazionali sociali, familiari e di coppia

Difficoltà relazionali sociali, familiari e di coppia

Scopri

Elaborazione eventi traumatici e lutto

Elaborazione eventi traumatici e lutto

Scopri

Sostegno a pazienti affetti da patologie mediche acute o croniche

Sostegno a pazienti affetti da patologie mediche acute o croniche

Scopri